El mexicanismo de Rulfo

Un comentario en “El mexicanismo de Rulfo”

  1. Gracias a Paola Recchia por su apreciación sobre mi escrito:Preferisco scriverti la mia impressione, perché ha il colore dell’ immediatezza. Subito mi sono ricordata di una definizione di “ luogo” che avevo trovato e riscritto in un articolo dal titolo “Abitare un luogo: il paesaggio costruttore di identità”.
    “ L’ uomo, per quanti artifici possa mettere in opera, non potrà mai sradicarsi dalla propria cultura originaria, perchè essa è così profondamente penetrata nelle pieghe del suo sistema nervoso da determinare la sua percezione del mondo. Gran parte della cultura giace nascosta nell’ inconscio, fuori dal controllo della volontà, costituendo l’ ordito e la trama dell’ umana esistenza. “
    In questa realtà mi sembra vi troviate bene sia tu che Rulfo.
    Bello il rapporto d’ animo, di sentimenti, della tua vita così legata al colore, al sapore, alla realtà dell’ Hacienda, come espressione tangibile di una “ storia”, che diventa così “ sacra”, perché genera una identità che nasce sì da un luogo, ma soprattutto dall’ anima che ne emerge.
    Poi mi ha sorpreso scoprire Rulfo in questa nuova luce, come cultore di una vita legata alla “parola”. E così, oltre all’ atmosfera prodotta dallo spazio fisico, tu sottolinei il “ messicanesimo” dello scrittore nello sforzo di offrire quella individualità, quella sapienza esistenziale del Jalisco, che nasce dalla fusione tra religione, machismo, ma anche da una realtà rivoluzionaria, nata dall’ anima, dalla storia di questa regione, e fissata in neologismi propri, unici e di una connotatività particolare, che non può non essere custodita e continuata a far vivere.
    Realtà tutta, vissuta nella creazione letteraria che, dici, riesce a legare terra e cielo, a rovesciare il sogno in una creazione che, recuperando l’ identità e la relazione del singolo alla sua esperienza umana, riesce a fondere l’ immaginazione con la terra, la terra alla fantasia.
    Alla fine dici che fai tuo Rulfo, un “ Rulfo personale”, in cui ti specchi e ti riconosci?

    Me gusta

Deja una respuesta

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Salir /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Salir /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Salir /  Cambiar )

Conectando a %s

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.