Con la forza del ritornare

Si ritorna solo andando via

Mi sono percepito in uno stato di turbamento all’interno di un viaggio da cui sono tornato con un rientro colorato. Erano colori piacevolmente insoliti, misteriosamente conosciuti. Un insieme di sangue e di vita, con l’odore della gioia e della morte.

Ho viaggiato con costanza, nonostante i miei deboli passi sapessero di fuga, ma sono tornato con caparbietà, con quella necessaria per un ritorno portato a termine, dopo che un’aurora si è interrotta e le nuvole si sono infuriate contro il sole.

Sono arrivato come mai fuggito, come un frutto che non è mutato, che ha contemplato le stagioni e aspettato pazientemente la maturazione definitiva. Ho ricevuto istruzioni, ho un incarico: il mio compito ora è istruire.

Tornerò a casa, perché so che qui si costruisce, si sogna, ci si difende. Vivo con l’attenzione al ricordo, ma anche aperto al sogno, alla difesa.

Il mio bellissimo scudo e sogno: la vita.

Autor: Daniel Ramos

Mexicano y Jalisciense. Franciscano y sacerdote. En los andares de la filosofía y en el constante ir de la vida. En exilio italiano. Escribo para darle voz a la vida.

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

Conectando a %s

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios .